Luigi De Magistris al Sorrento Meeting 2012: “Rivalutare il capitale umano”

luigi-de-magistris“E’ una sfida fare la rivoluzione governando. In 50 anni di Ue ci siamo preoccupati più della globalizzazione dei diritti del mercato, e non della globalizzazione dei diritti delle persone”.
Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, interviene nella giornata conclusiva della seconda edizione del Sorrento Meeting, l’evento economico internazionale promosso dall’Obi, l’Osservatorio Banche – Imprese di Economia e Finanza
“Il Sud del mondo, la primavera araba, hanno dimostrato che il capitale umano è più importante del capitale economico – ha aggiunto – Quella che attraversiamo è una crisi strutturale e culturale. Abbiamo fatto prevalere l’avere sull’essere. Noi dobbiamo ribaltare questo concetto: a contare sono le persone”.
Per de Magistris, bisogna sostituire la società dei consumi con una società che preserva il bene comune: acqua, mare, conoscenza.
“Da uomo del Sud sono convinto che le pagine più importanti saranno scritte d’ora in avanti dal Sud del mondo – ha continuato – Perché lì c’è la sofferenza vera. Da Napoli, ad esempio, i giovani non migrano per scelta, ma perché l’articolo 1 della nostra costituzione non li tutela. Il lavoro per loro non è un diritto. E’ il momento di schierarsi, di dire la propria, di partecipare. Qui, nella democrazia partecipativa, abbiamo trovato molte risposte”.

Redazione Sorrento Meeting
Ago Press
Mob. + 39 3351851384
Tel. + 39 0818074254
www.sorrentomeeting.eu
sorrentomeeting@agopress.it